Referendum/ le ragioni del “sì” a Lugano con Rosato e Tacconi (PD)

Con l’apertura ufficiale della campagna referendaria sono partite in Svizzera le iniziative pubbliche per informare i cittadini ed elettori italiani. Iniziative a sostegno del Sì si sono già svolte a Berna, Zurigo e Basilea, alle quali sono intervenuti l’onorevole Gianni Pittella, il senatore Roberto Cociancich e gli onorevoli residenti in Svizzera Gianni Farina e Alessio Tacconi.
Domenica scorsa – riporta oggi il Pd Svizzera – è stata la volta di Lugano. Nello storico Grotto del Monte Ceneri, sede della Fondazione Pellegrini Canevascini e luogo simbolo della sinistra ticinese, si è tenuta una affollata assemblea con la presenza di Ettore Rosato, capo gruppo del Partito Democratico alla Camera dei deputati, e di Alessio Tacconi deputato eletto nella Circoscrizione Europa i quali hanno illustrato i contenuti della Riforma Costituzionale dando ampio risalto alle novità contenute nel nuovo testo in votazione e sui quali gli elettori italiani dovranno esprimersi: “disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario. La riduzione del numero dei parlamentari. Il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni. La soppressione del Cnel e la revisione del Titolo V della parte II della Costituzione”.
Sono stati numerosi gli interventi del pubblico con richieste di chiarimento su vari articoli della riforma.
Il comitato ticinese “Basta un sì” si dice quindi “soddisfatto della vivace partecipazione del pubblico ed in particolare degli argomenti puntuali e articolati espressi dai due parlamentari del partito democratico intervenuti all’iniziativa”.
Il comitato “è impegnato nell’opera di sensibilizzazione degli Italiani residenti in Ticino per invitarli a sostenere la riforma referendaria in votazione il prossimo 4 dicembre, perché convinti della necessità di far progredire e modernizzare l’Italia”.

Eventi

News

Lettera ai connazionali

11 febbraio 2018

Cari connazionali in Europa, In questi anni, come membro della Camera dei Deputati, ho avuto il piacere di incontrare e conoscere molti di Voi italiani all’estero. Ho parlato con molti giovani, arrivati da poco per motivi di studio o di lavoro. Ho conosciuto molte famiglie che si sono costruite una vita in un paese diverso […]

Temporaneamente all’estero? Puoi votare, per corrispondenza!

12 gennaio 2018

Presto tutti gli italiani saranno chiamati a votare. Ovunque si trovino, i miei connazionali saranno chiamati a scegliere che futuro dare al proprio Paese. Il voto per corrispondenza, già in essere per gli italiani stabilmente oltre confine, è un’opzione disponibile anche per gli elettori temporaneamente all’estero, che si trovino fuori dai confini nazionali per un […]

Contatti